Sospensioni e ammoertizzatori

Le sospensioni sono degli elementi elastici installati sui veicoli a motore che collegano gli assi al telaio o alla struttura portante del veicolo e servono per attenuare le vibrazioni causate dalle irregolarità della strada durante la circolazione. Devono garantire un sufficiente livello di comfort di marcia, il moto relativo tra ruote e struttura del veicolo, la sicurezza e stabilità di marcia (devono avere opportuna rigidezza che può essere costante o variabile ed assicurare lo smorzamento dei moti oscillatori che si innescano durante la circolazione).

Sono costituite essenzialmente da

  • Un elemento elastico (balestra, molla elicoidale, barra di torsione, aria o gas)
  • Un elemento di smorzamento delle oscillazioni (ammortizzatore)
  • Dispositivi per il controllo del rollio (barre, stabilizzatori)
  • Organi meccanici di collegamento

Gli elementi elastici più utilizzati nel campo automobilistico sono

  • Molle a balestra: sono costituite da una o più foglie ed equipaggiamento prevalentemente i veicoli che devono sopportare maggiori sollecitazioni o carichi
  • Molle di torsione: equipaggiano generalmente veicoli che devono sopportare carichi modesti e hanno un ridotto ingombro
  • Sospensioni pneumatiche: costituite da molle elicoidali incorporate in involucri di gomma (elipress) entro i quali viene immessa aria in pressione. Equipaggiano veicoli industriali e per trasporto passeggeri
  • Sospensioni idropneumatiche: costituite da un elemento sferico contenente un gas (azoto) in pressione che funge da molla, ed un elemento idraulico che interagisce con gli elementi meccanici della sospensione. Una membrana in gomma separa olio e gas. Equipaggiano i veicoli leggeri e garantiscono comfort di marcia.

Gli ammortizzatori sono un elemento della sospensione, in quanto smorzano le oscillazioni che si innescano a causa degli elementi elastici della sospensione, a causa delle asperità del terreno e dei carichi che agiscono sulle sospensioni durante la frenatura o in curva. L’ammortizzatore è collegato all’assale o ai bracci della sospensione e alla scocca o al telaio del veicolo ed è costituito daschema_ammortizzatore_mono_tubo

  • Un elemento a doppio cilindro contenente olio entro il quale scorre uno stantuffo munito di apposite valvole
  • Uno stantuffo con apposite valvole collegato a uno stelo ancorato alla scocca o al telaio del veicolo.

Gli ammortizzatori utilizzati sono di tipo idraulico ad olio e a doppio effetto, cioè smorzano le oscillazioni dovute a compressione e estensione della molla.